Benvenuti su MeteoBresciano, centro meteorologico della provincia di Brescia. Dal 2007 promuoviamo lo studio della meteorologia bresciana, fornendo un preciso servizio previsioni, svolgendo attività di raccolta ed analisi di dati meteorologici ed ambientali, sensibilizzando il rispetto per l’ambiente ed il territorio. MeteoBresciano è un'organizzazione no profit sostenuta esclusivamente dal prezioso lavoro di volontari e donazioni private.

Passo Maniva - Locanda Bonardi
1830 m - Maniva ski
Aprica Baradello
1970 - Aprica ski
Cimbergo
1040 m - A. Bordieri
Capanna Presena
2750 - Adamello Ski
Rifugio CAI Valtrompia
1300 m - MeteoBresciano Sci Club Pezzoro
Cevo
1100 m - Wave-tech
Sarezzo S. Emiliano
1100 m - Volontari S. Emiliano
Montecampione
1150 m - Pizzeria Valgrande
Passo Tonale - Valbiolo
2240 - Adamello ski
Ghiacciaio Adamello
3000 m - Adamello ski
Temù
1140 m - Webcam Valle Camonica
Magasa
1250 m - Comune di Magasa
Ponte di Legno
1260 m - Adamello Ski
Palazzolo
195 m - F. Bonadei
Sirmione
66 m - Meteogarda
Brescia Castello
187 m - N. Gelfi
Monte Guglielmo 1700 - Est
1700 m - MeteoBresciano Sci Club Pezzoro
Iseo
185 - Studio Sbardolini
Aprica Malga Magnolta
1945 - 3B Meteo
Sulzano
195 m - Ristorante Albergo Motta
Monte Guglielmo 1300 - Nord
1300 m - MeteoBresciano Sci Club Pezzoro
Temù S. Giulia
1900 m - Adamello ski
Tremosine del Garda
400 m -Panorama del Garda
Saviore dell'Adamello
1200 m - MeteoSystem
Salò
65 m - Hotel Duomo
Pezzoro
900 m - MeteoBresciano Sci Club Pezzoro
Dasdana
2100 m - Maniva Ski

Questa è la versione mobile del nostro portale, ottimizzata per smartphone, con le nostre previsioni, la webcam e le condizioni live dal centro meteo, le immagini satellitari e l'animazione radar. Potete accedere alla versione completa da tablet, computer o richiedendo la versione dekstop dalle impostazioni del browser.

ULTIMI AGGIORNAMENTI

Freddo sull'est Europa: l'autunno si inasprisce

Fino ad ora abbiamo vissuto una stagione autunnale discretamente monotona, che con il suo andamento altalenante ci ha portato fino alla terza decade di ottobre senza grosse sorprese. Tuttavia, le elaborazioni modellistiche degli ultimi giorni mostrano un possibile brusco cambiamento per fine mese. Un corposo afflusso artico sembra destinato a rompere il mite autunno europeo, portando il primo vero freddo sulle zone orientali del continente. 


Anche il nostro paese potrebbe subirne le conseguenze, con le temperature che potrebbero scendere anche di 10° rispetto ai valori attuali. Siamo di fronte ad una situazione ancora da definire, ma non possiamo certo ignorare una linea di tendenza che lascia ipotizzare un imminente ritorno alla normalità termica.